I 3 elementi del benessere fisico

Il benessere fisico: una trilogia di sonno, alimentazione e movimento

Il benessere fisico è un elemento fondamentale per una vita sana e appagante. Un aspetto spesso trascurato ma cruciale della propria salute è l’insieme di alcune azioni che compiamo tutti i giorni, il sonno, l’alimentazione ed il movimento. Ognuna di esse ha la sua importanza e richiede la massima attenzione affinché la loro esecuzione ed interconnessione sia svolta nel miglior modo possibile.

Molto spesso sentiamo parlare di benessere fisico come fosse un concetto ben preciso senza regole ed indicazioni, ovviamente possiamo considerarla una sommatoria di azioni finalizzate a migliorare la nostra condizione generale. Abbiamo accennato ai tre pilastri più importanti il sonno, l’alimentazione ed il movimento come punti cardini della buona salute.  Vediamo nello specifico quale sono i benefici e le contrindicazioni per ognuna di esse.

Il sonno e la rigenerazione del corpo

Non tutti sanno che il dolce dormire profondamente, per un minimo di ore, è un elemento chiave del benessere psicofisico. Possiamo tranquillamente sostenere che il sonno è il più grande alleato per il nostro benessere. Durante la notte, il nostro corpo passa attraverso diverse fasi, tra cui il sonno REM e il sonno profondo, che sono fondamentali per la rigenerazione fisica. Queste fasi aiutano a riparare i tessuti, consolidare i ricordi e rafforzare il sistema immunitario. Una buona qualità e quantità di sonno è essenziale per mantenere il tuo corpo in forma e funzionante al meglio.

La mancanza di un adeguato riposo notturno può provocare diverse situazioni spiacevoli:

  • Cervello meno reattivo: la stanchezza accumulata e non smaltita con il sonno ci porterà inevitabilmente ad essere meno concentrati il giorno durante le nostre attività.
  • Aumento delle malattie croniche: la mancanza di riposo notturno può provocare, disturbi cardio vascolari, diabete e obesità.
  • Stress ed Ansia: non smaltire in modo adeguato la stanchezza fisica porta, inevitabilmente all’aumento di stress mentale e fisico con rischio di aumento dello stato di ansia.
  • Depressione: ormai è noto come la depressione sia strettamente collegata anche ad un sonno discontinuo, poco profondo e non appagante.
  • Pelle del viso non tonica: la mancanza di ore di sonno ha come conseguenza immediata una bassa tonicità della pelle del viso con formazione delle cosiddette “occhiaie o borse”.

Alimentazione e nutrizione

Il secondo pilastro della nostra struttura del benessere è l’alimentazione che gioca un ruolo fondamentale nella nostra salute. Mangiare sano ed in modo equilibrato e nutriente fornisce al tuo corpo le energie e i nutrienti necessari per funzionare correttamente senza aumentare di peso e fornendoti delle giuste calorie necessarie per svolgere al meglio tutte le attività quotidiane. Ormai è noto a tutti che includere una varietà di cibi sani nella dieta, quali frutta, verdura, proteine magre, cereali integrali e grassi sani è importantissimo. Come sempre più importante è la scelta del cibo di qualità come il Biologico.

Quali le cause di una cattiva alimentazione?

  • Deficit nutrizionali: una dieta sbilanciata può portare alla carenza di vitamine, minerali ed altri nutrienti essenziali per il corpo.
  • Aumento di peso: consumare cibo ad alto contenuto calorico, ricchi di grassi o zuccheri può portare ad un aumento di peso indesiderato, con conseguenze sia sulla struttura ossea che nella circolazione sanguigna.
  • Problemi digestivi: avere l’abitudine nel consumare cibi non sani e leggeri può portare a disturbi gastrici o ad una cattiva digestione che in serata può inevitabilmente portare ad una notte insonne.
  • Malattie correlate all’alimentazione: nutrirsi con cibi poco sani ricchi di grassi e zuccheri, può portare, nel lungo periodo, anche a disturbi alimentari, con conseguenza diffuse a cascata su tutto il corpo e al sonno notturno.   

Il legame tra sonno e alimentazione

Come abbiamo intuito il sonno e l’alimentazione sono strettamente collegati. La privazione del giusto riposo notturno, può influenzare negativamente i tuoi schemi alimentari. Quando sei stanco, potresti essere più incline a mangiare cibi ad alto contenuto calorico e zuccheri per cercare di compensare la mancanza di energia. Questo può portare, in un lungo periodo, ad un aumento di peso e problemi di salute. Inoltre, l’orario dei pasti può influire sulla qualità del sonno.

I consigli sono conosciuti se si parla di alimentazione, evita di mangiare pasti pesanti poco prima di andare a letto, poiché la digestione può disturbare il tuo sonno, evita alcolici o bevande con caffeina. Altri consigli sono meno noti come per esempio l’utilizzo in camera da letto di un diffusore con olii essenziali che hanno capacità rilassanti e facilitano il sonno, oppure l’uso di mascherine per aumentare l’oscurità, evitare il cellulare e altri fonti luminose prima di andare a dormire ma non sottovalutate i supporti con i quali dormite come per esempio i cuscini. A tal proposito consigliamo la visione del sito della CIpoxpat, azienda italiana che produce cuscini posturali per migliorare la postura notturna e facilitare il gusto riposo. In questo sito potrai trovare sia cuscini per la cervicale doppia onda sia cuscini per le gambe, entrambe le tipologie di supporto ti aiuteranno a mantenere l’allineamento della colonna vertebrale con il resto del corpo, evitando così rotazioni di bacino e/o pressioni e tensioni muscolari che a lungo andare possono creare problemi. Il benessere molto spesso parte da una corretta postura, l’utilizzo di un cuscino ergonomico durante la notte, appositamente studiato, può contribuire in modo sostanziale alla soluzione dei nostri problemi fisici.

L’esercizio fisico e il benessere fisico

Precedentemente abbiamo verificato la correlazione tra cibo e riposo notturno ma il terzo pilastro è quello che fa da collante e da eventuale riparatore. L’esercizio fisico è l’elemento che facilita il benessere fisico. Svolgere una regolare attività fisica, che sia una camminata veloce o una corsa o qualunque altra attività, non solo rende la nostra muscolatura tonica, ma accelera il metabolismo che aiuterà al mantenimento de giusto peso corporeo. Lo abbiamo definito riparatore perché ad un eventuale consumo di cibo ipercalorico l’attività fisica e il conseguente consumo di calorie in eccesso può regolare il nostro equilibro fisico. 

In conclusione abbiamo visto come il benessere fisico è una trilogia composta dal sonno, alimentazione e movimento. Questi tre elementi sono interconnessi e lavorano insieme in modo sinergico e compensativo per garantire una vita sana. Assicurarsi di dormire bene ed in modo sufficiente, seguire una dieta equilibrata ed evitare la vita sedentaria nella tua routine quotidiana sono passi fondamentali per mantenere il tuo corpo in salute. Ricorda che migliorare il benessere fisico richiede impegno, ma gli effetti positivi sulla tua salute fisica saranno duraturi e significativi. Non sottovalutare mai la possibilità di consultare un professionista medico in caso di situazioni croniche da risolvere o per eventuali consigli su diete e tipologia di attività da poter svolgere. Investire tempo nella propria salute sta diventando sempre più necessaria ed importante per evitare di rincorrere problemi ed affrontarli ad un costo maggiore.

Articoli simili